Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Cliccando su "accetta" acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai all'informativa.

Manunet Lasclean

Laser cleaning, polishing and multi spectral analysis of surfaces for artworks, artwork restoration and industrial applications

Studio per l’applicazione della tecnologia laser su materiali metallici di interesse artistico.

 

 

Nell’ambito delle attività di ricerca previste per il Progetto MANUNET Lasclean 2008 (MANUNET transnational call 2008) si è sperimentata la tecnologia di pulitura laser su provini e manufatti metallici di interesse artistico.

In collaborazione con la Fonderia Artistica De Carli sono state realizzate 7 serie di provini di leghe metalliche impiegate nella produzione di opere d’arte antiche e contemporanee: una lega bronzea storica (Cu 88:Sn 12) e una lega di alluminio moderna (SGAlSi91) con diverse finiture superficiali (lucidatura a specchio, sabbiatura, patinatura a “fegato di zolfo” nera e patinatura verde per i bronzi e lucidatura a specchio, sabbiatura e patinatura nera per gli allumini). I campioni sono stati trattati con prodotti protettivi ampiamente utilizzati nel settore della conservazione delle opere d’arte - una cera microcristallina (Reswax) e una resina acrilica (Incral 44) - e in seguito invecchiati naturalmente per esposizione esterna diretta in ambiente aggressivo urbano.

Sono state impiegate tre tipologie differenti di strumentazioni laser, un LQS (EOS 1000 LQS della ditta El.En. SpA) uno SFR (EOS 1000 SFR della ditta El.En. SpA) e un QS (RAFFAELLO della ditta Quanta System SpA) seguendo due metodologie operative diverse: una pulitura riproducibile a manipolo fisso in condizioni controllate di fuoco e una pulitura affidata alla sensibilità del restauratore.

Gli obiettivi del progetto di ricerca sono stati molteplici:

  • valutazione dell’efficacia nella rimozione dei protettivi invecchiati;
  • studio delle modificazioni morfologiche e chimiche dei substrati puliti;
  • effetto dell’irraggiamento laser sulle patinature artificiali;
  • individuazione delle soglie di danno e di ablazione dei materiali;
  • studio della variabilità indotta dalle valutazioni soggettive di operatori altamente qualificati.

I parametri operativi ottimali di fluenza individuati nella sperimentazione sui provini metallici sono stati successivamente testati su superfici più complesse di due modelli statuari di bronzo e alluminio.

 

Settori del CCR coinvolti: Laboratori Scientifici, Laboratori di Restauro

Durata del progetto: marzo 2009 – giugno 2012

 

l ministero Regione Piemonte LOGO CITTAMETROPOLITANA TORINO1 Comune di Torino Comune di Venaria Reale Università degli Studi di Torino logo compagnia di san paolo black CRT Logo sito

Fondazione Centro Conservazione e Restauro dei Beni Culturali La Venaria Reale - Via XX Settembre 18 - 10078 Venaria Reale (TO) Italy  - Tel. +39 011 4993.011 - Fax +39 011 4993.033 - Email: info@centrorestaurovenaria.it - PEC email: direzione@pec.ccrvenaria.it - Partita IVA 09120370011 - Codice Fiscale 97662370010 - Codice Destinatario USAL8PV

SiteLock Informativa Privacy Designed by Andrea Martina